giovedì 2 marzo 2017

ROMANO PRODI OFFENDE I GIOVANI. ECCO COS'HA AVUTO IL CORAGGIO DI DIRE


Romano Prodi, il leader politico che ci ha trascinato nell’oblìo dell’euro, è tornato a pontificare e a bacchettare tutti, i giovani in primis, e non solo quelli che fanno politica: «Se a Roma mi accolgono come il messia vuol dire che il Paese è messo male: io federatore del centrosinistra? Bisogna avere il senso del tempo e io ho quasi 78 anni. Queste cose devono farle i giovani. Ma i giovani deludono sempre». Poi parla di se stesso: «I politici di grande statura nascono anche da una continuità. Kohl quando è arrivato era descritto come scassato. È cresciuto nel tempo e nella consapevolezza».




Prodi- 'Incredibile l'ignoranza dei giovani... di bigcocomero

Ma Prodi ne ha anche per i giovani d’oggi, non quelli che fanno politica, definiti “ignoranti”, che non conoscono la storia e pensano che Maradona sia un ex presidente della Repubblica. Neanche per un attimo l’ex premier, sghignazzando, si pone il problema di aver contribuito a creare questa generazione di ragazzi schifati dalla politica e così “ignoranti”, come sostiene lui, che ha governato l’Italia e l’ha portata al collasso con la sua intelligenza e la sua sapienza…

Nessun commento:

Posta un commento